Home Sicilia 101 cose da fare in Sicilia almeno una volta nella vita

101 cose da fare in Sicilia almeno una volta nella vita

by Maria Rita

Ci sono zone della Sicilia che conosco e altre che ancora non ho visitato. Tra gite di scuola, via vai nei week end e nei giorni di festa su e giù per l’isola e settimane trascorse a Palermo ho sempre aggiunto un piccolo tassello nella mia lista di esperienze siciliane.

101 cose da fare in Sicilia almeno una volta nella vita

In questo libro della serie 101 cose da fare almeno una volta nella vita della Newton & Compton, Daniela Gambino ci porta nella sua Sicilia. Mi basta leggere l’introduzione per sapere che sarà una guida a portata di mano, a spingermi dall’altro lato dello Stretto di Messina per depennare ogni voce che lei ci suggerisce e aggiungerne delle nuove nella mia lista dei desideri personale.

Perché la Sicilia sembra un grande amore, di quelli dal carattere impossibile: anche se la lasci, sei sempre grato per averla
incontrata, per tutte le emozioni, le suggestioni che ha regalato, e continui a guardarla da lontano, chiedendoti come sarebbe andata, in un altro momento, in un altro destino. E 101 cose… sono l’inizio della vertigine, è come tastare con la punta del piede un oceano caldo e tempestoso e poter orgogliosamente considerare: «Ecco, questo l’ho fatto, nella vita».

Daniela Gambino
101 cose da fare in Sicilia almeno una volta nella vita

E allora, prima di creare un nuovo itinerario e organizzare un nuovo viaggio in Sicilia, segno le cose già fatte e le esperienze nuove da non perdere.

Introduzione. Poter dire di averlo fatto

1. Vedere la Sicilia dal traghetto

2. Mangiare granite con brioche a colazione

3. Visitare la Madonna antixenofoba di Tindari

4. Andare in giro per le Eolie su un caicco turco

5. Imparare alcune cose a proposito dei siciliani

6. Fare la colazione (o prendere l’aperitivo) al Bar Ingrid

7. Sposarsi in Sicilia

8. Condividere il sogno di Antonio Presti

9. Scoprire il parco dei Nebrodi per visitare la Grotta di Thea

10. Vedere una mandria di cavalli in corsa come in un film di John Wayne

11. Mandare cartoline da Cefalù

12. Smettere di aspettare la manna dal cielo sulle Madonie

13. Partecipare all’asta del pesce di Porticello

14. Mostri a Bagheria e antiche presenze a Solùnto

15. Visitare i bagli siciliani

16. Scoprire l’arco Azzurro a Santa Flavia

17. Andare oltre la superficie: la Palermo sotterranea dei Beati Paoli

18. Regalarsi un tranquillo week end di pittura

19. Trascorrere una giornata all’Hammam di Palermo

20. Passeggiare al mercato di Ballarò

21. Conoscere le gesta di Carlo Magno e dei suoi paladini attraverso la tradizione dei pupi siciliani

22. L’arrampicata mistica su Monte Pellegrino

23. Guardare il cielo dallo Spasimo di Palermo

24. Comprare giocattoli alla fiera dei morti (la ricorrenza anti-Halloween)

25. Farsi un bagno all’Avamposto

26. Provare la cucina siciliana a Palermo (reinventata da una romana)

27. Seguire i consigli di Antonella Sgrillo su dove mangiare nell’Isola

28. Mangiare il panino ca ‘a meusa nelle tipiche focaccerie panormite

29. Bere un bicchiere di passito alla taverna azzurra e conoscere gli schizzi d’arte di Uwe

30. Scoprire le stelle binarie al museo della specola, passando da Palazzo dei Normanni

31. Una factory warholiana nel centro di Palermo

32. Piccoli scorci per assaporare Palermo a piedi

33. In sella. Pedalare per la Sicilia, tutto l’anno

34. Comprare una coppola (storta) nel quartiere palermitano dell’Olivella

35. Fare visita ai trapassati nel cimitero dei cappuccini di Palermo

36. Far volare gli aquiloni, nell’isola dove si può fare tutto l’anno

37. Imparare a intrecciare cestini di vimini a Ustica

38. Fare altri incontri speciali a Ustica

39. Fermarsi a guardare le edicole votive, seguendo itinerari fra sacro e profano

40. Tra leggende e realtà, la cittadina normanna per eccellenza: Monreale

41. Percorsi etici a Corleone, dove si smantella il mito del paese mafioso

42. Scoprire la bellezza dell’Alto Belice Corleonese

43. Cercare il regista Frank Capra a Bisacquino e pensare ad Hollywood senza i siciliani

44. Visitare il Castello di Giuliana

45. Lontana eppure vicina: la rete sentieristica Sicana

46. Assaporare le meraviglie della pasticceria siciliana

47. Nuotare fino ai faraglioni di Scopello, dopo aver digerito il pane cunzatu

48. Vedere Capo San Vito da monte Cofano

49. Mangiare cous cous a San Vito Lo Capo

50. Scoprire le calette più belle del Mediterraneo allo Zingaro

51. Parlare con i burattini dell’Atelier La Lucciola

52. Passeggiare al Balio di Erice, e assaggiare i dolci di Maria Grammatico

53. Scoprire l’abbraccio di due mari a Torre Ligny, Trapani

54. Provare la miglior pizza di Sicilia a Trapani, da Calvino

55. Mangiare pane cunzatu allo Stagnone di Marsala

56. Scoprire i gesti della seduzione siciliana e Marsala

57. Perdersi nei sei chilometri quadrati di Levanzo

58. Percorrere la farfalla sul mare: Favignana

59. Andare a Castelvetrano per un tozzo di pane nero

60. Vedere l’alba a Segesta (e le Orestiadi al Baglio di Stefano)

61. Il cretto di Burri e la controversa ricostruzione di Gibellina

62. Fare il bagno in mare guardando i templi di Selinunte

63. Inebriarsi di vino e spiagge a Menfi

64. Conoscere il mito dell’isola Ferdinandea che appare e scompare

65. Sedotti e non abbandonati dal castello incantato di Sciacca

66. Fermarsi e ascoltare la Sicilia

67. Tenere presente un vademecum di 10 specialità indigene (a cui aggiungere le vostre scoperte)

68. Muoversi per la Sicilia su un treno d’epoca

69. Vedere il tempio della Concordia, al tramonto

70. Annusare profumo di zagare al giardino della Kolymbetra

71. Incontrare il mare giù per la Scala dei turchi di Realmonte

72. Farsi belli al lago Specchio di Venere di Pantelleria

73. Scambiarsi baci e bicchieri di passito fra i dammusi

74. Imparare qualche parola di dialetto pantesco (e poi usarla in Francia, Tunisia o Spagna)

75. Accompagnare le tartarughe al loro primo bagnetto dalla spiaggia dei Conigli di Lampedusa

76. Seguire il volo delle Berte a Linosa

77. Caltanissetta: andare su e giù per le scale del castello delle donne

78. A Racalmuto, passeggiare con Sciascia

79. La provincia di Enna, ad alta concentrazione di miti

80. Sistemare le tessere dei mosaici a Piazza Armerina

81. Chi rompe paga e i cocci sono suoi: le ceramiche d’arte di Caltagirone

82. Fare un picnic nei giardini di Ragusa Ibla

83. Mangiare cioccolata modicana, dopo aver visto la macchina da scrivere di Quasimodo

84. Seguire i fenicotteri rosa a Vendicari

85. Esplorare Ortigia, la Manhattan sicula

86. Conoscere piccole strategie per godere appieno delle tragedie greche

87. Veder sbocciare il giardino di pietra: l’infiorata di Noto

88. In viaggio su due ruote per Pantalica, un po’ west, un po’ preistoria

89. Rimanere affascinati da Catania

90. Curiosare per la casa di Verga

91. Scoprire il Barocco in via Crociferi (e dintorni) a Catania

92. Vedere la mirabile opera: l’organo di Donato del Piano nella chiesa di San Nicolò l’Arena

93. L’Etna, l’Avalon di Re Artù

94. Nel parco Monte Serra, dove le farfalle sono di casa

95. Attraversare il cielo di Taormina in quattro minuti e mezzo

96. Conoscere la storia di Casa Cuseni a Taormina

97. Bere il vino alla mandorla al bar Turrisi a Castelmona

98. Partecipare al tour de Le città invisibili

99. Farsi fotografare, congelati e contenti, alle Gole dell’Alcantara

100. Farsi illuminare dalla Sicilia: i fari

101. Guardare Messina, una volta ancora, prima di lasciare l’isola

Oltre 101: incuriosirsi

Informazioni sul libro
101 cose da fare in Sicilia almeno una volta nella vita

  • Autore: Daniela Gambino
  • Casa Editrice: Newton & Compton

Vuoi scoprire la meravigliosa Sicilia?

Rimaniamo in contatto?

Ricevi tutti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovi anche su Facebook!

Leggi anche

Lascia un commento

error: Content is protected !!