Home Sicilia Il Capo: cosa vedere nel quartiere storico di Palermo

Il Capo: cosa vedere nel quartiere storico di Palermo

by Maria Rita

Non ricordo quante volte ho percorso la strada dalla Cattedrale fino al Teatro Massimo. Sono però certa che il quartiere Capo è quello che ho vissuto di più ogni mia volta a Palermo. Qui, tra una passeggiata al mercato, il mio negozio preferito dietro l’angolo del teatro e provare a non avere paura camminando sulle grate di fronte il nuovo tribunale ho conosciuto la città come una quasi local e non come turista.

Il Capo, Monte di Pietà o Seralcadio

Il Capo è conosciuto anche con il nome dell’antico quartiere di Seralcadio o Monte di Pietà. Qui scorreva il fiume Papireto, poi interrato nel XVI secolo.

Se l’Albergheria era il centro del potere, il Seralcadio, che gli arabi chiamavano Shari-alqadi, era la strada del giudice in cui vivevano mercenari specializzati nella tratta degli Schiavoni. Successivamente diventa il quartiere dei commercianti e degli artigiani, che oggi ricorda il Mercato del Capo e di quella che era la Caput Seralcadi.

Cosa vedere nel Quartiere Capo di Palermo

La Cattedrale di Palermo

La visita del Quartiere Capo di Palermo non può non iniziare dall’immensa Cattedrale di Palermo che racchiude tutte le dominazioni. Al suo interno potete visitare la Cappella di Santa Rosalia, l’area monumentale con le Tombe Reali e il Tesoro della Cattedrale, e salire sui tetti per ammirare la città dall’alto.

Per approfondire: La Cattedrale di Palermo: storia, curiosità e informazioni utili

Capo Palermo Cattedrale
La Cattedrale di Palermo

Museo Diocesano

Se avete tempo visitate anche il Museo Diocesano all’interno del Palazzo Arcivescovile. Tra le varie opere, i resti delle antiche mura puniche, il primo ritratto ufficiale di Santa Rosalia realizzato da Vincenzo La Barbera, la Pala di Vito d’Anna che raffigura l’incoronazione di Santa Rosalia.

Altre Chiese da visitare al Capo

  • Chiesa di Santa Ninfa dei Crociferi, consacrata alla patrona del Capo
  • Chiesa di Sant’Agostino o di Santa Rita
  • Chiesa di Santa Maria della Mercede
  • Chiesa dell’Immacolata
  • Chiesa di Sant’Ippolito
  • Chiesa della Madonna di Monte Oliveto – Badia Nuova
  • Chiesa di S. Cristina la Vetere
  • Chiesa Santa Maria Maddalena
  • Chiesa dei Tre Re dedicata ai Re Magi
  • Chiesa di Sant’Onofrio
  • Chiesa Dei SS. Quaranta Martiri Alla Guilla
  • Chiesa San Stanislao Kostka

I Mosaici di Piazza Sett’Angeli

Dietro la Cattedrale protetti da una teca di vetro si possono ammirare i mosaici di una casa romana di epoca imperiale del I e II secolo.

Altre cose da visitare al Capo

  • Porta Carini
  • Grotta dei Beati Paoli Palermo
  • Catacombe di Porta D’Ossuna
  • Museo regionale d’arte moderna e contemporana a Palazzo Riso

Il Mercato del Capo

Il Mercato del Capo insieme a quello della Vucciria e di Ballarò è uno dei mercati storici e famosi di Palermo. Si trova nelle vicinanze del Teatro Massimo e si accede da Porta Carini. E’ facilmente raggiungibile anche percorrendo la strada del Palazzo di Giustizia.

Il Mercato del Capo è aperto tutti i giorni fino alle 20 tranne mercoledì e domenica aperto solo la mattina.

Il Mercato delle Pulci

Altro mercato da visitare al Capo di Palermo è il Mercato delle Pulci. Dalla fine del secondo dopoguerra, si trova tra Piazza Peranni e Piazza del Papireto dove nelle botteghe in lamiera si possono trovare oggetti d’antiquariato, mobili antichi e oggetti di modernariato.

Piazza della Memoria e la Cittadella Giudiziaria

All’interno del Palazzo di Giustizia si può visitare il Museo Falcone e Borsellino, inaugurato il 24 maggio 2016. Il bunkerino è il luogo in cui si incontravano e lavoravano i giudici del Pool Antimafia.

La visita al Museo è su prenotazione e gratuita.

Piazza della Memoria invece si trova in Via Pagano alle spalle del Palazzo di Giustizia ed è dedicata ai martiri della mafia. Nella gradinata si possono leggere i nomi dei magistrati uccisi, tra cui Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino, Rocco Chinnici, Gaetano Costa e Pietro Scaglione.

Al centro della piazza si trova la statua in bronzo Nike che raffigura due ali e realizzata da Giovanna de Sanctis.

Piazza della memoria Palermo
Piazza della Memoria

Teatro Massimo

Inaugurato nel 1897 con 1380 posti a sedere, il Teatro Massimo è il più grande teatro d’Italia e il terzo in Europa. E’ possibile prenotare una visita guidata al costo di otto euro a persona dove poter ammirare la Sala degli Specchi, il Palco Reale, la Sala Pompeiana, la Sala Onu e la Sala degli Stemmi. Si racconta che all’interno del Teatro si nasconda il Fantasma della Monachella.

Teatro Massimo Palermo
Teatro Massimo Palermo

Dove mangiare nel Quartiere Capo di Palermo

Se cercate un locale dove mangiare nel quartiere Capo di Palermo consigliamo Torquemada in Via Pignatelli Aragona.

Per approfondire: Dove mangiare a Palermo: 8 consigli di una semilocal


Vuoi scoprire la meravigliosa Sicilia?

Rimaniamo in contatto?

Ricevi tutti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovi anche su Facebook!

Lascia un commento

error: Content is protected !!