Vacanze al mare in Calabria: le spiagge più belle e itinerari nell’entroterra

by Jamaluca

In un viaggio programmo sempre itinerari nelle grandi città, nell’entroterra e in montagna, perchè il mare più bello è a casa mia. Da buona calabrese sono orgogliosa del nostro bellissimo mare, meta preferita di tantissimi turisti. Ti porto a scoprire le coste più belle, perle meravigliose della nostra terra, con le sue spiagge miste sia per chi preferisce una sabbia finissima e dorata sia per chi preferisce non sporcarsi e predilige ciottoli e ghiaia, incastonate tra gli scogli che a volte hanno la stessa conformazione granitica delle Alpi. Per le vacanze al mare in Calabria hai l’imbarazzo della scelta, abbiamo sette splendide coste distribuite negli 800 km di terra bagnata dal mare.

Vacanze in Calabria d’estate

Dove andare al mare in Calabria? Qual’è il mare più bello in Calabria? E’ più bella la costa tirrenica o la costa jonica? Quali sono i borghi più belli che affacciano sul mare?

Non è facile darti una risposta perchè ogni costa è una meraviglia. Sarebbe davvero bello trascorrere qualche giorno in più per conoscere queste coste, ognuna di loro regala emozioni uniche.

Se stai organizzando il tuo viaggio in Calabria potresti trascorrere una settimana all’insegna della loro scoperta oppure fermarti qualche giorno in più in alcune di esse e visitare l’entroterra. Per ogni costa ho abbinato mete interne facilmente visitabili nel pomeriggio dopo una mattina trascorsa in spiaggia.

Le spiagge più belle della Calabria

Prima di iniziare il viaggio alla scoperta delle coste calabresi e cosa vedere nei dintorni di ciascuna di esse, ecco in sintesi quali sono le spiagge più belle della Calabria.

Spiagge più belle della Calabria Jonica

  • Caminia di Stalettì
  • Copanello di Stalettì
  • Soverato
  • Le Castella
  • Roccella Jonica
  • Cirò Marina
  • Spiaggia di Punta Alice a Crotone
  • Cariati Marina
  • Lido Sant’Angelo a Rossano
  • Sibari
  • Roseto Capo Spulico
  • Rocca Imperiale Marina

Spiagge più belle della Calabria Tirrenica

  • Arcomagno a San Nicola Arcella
  • Praja a Mare
  • Diamante
  • Scogliera di Coreca ad Amantea
  • Pizzo Calabro
  • Marinella a Zambrone
  • Grotticelle e Praia i focu a Ricadi
  • Marina dell’Isola a Tropea
  • Chianalea di Scilla
  • Marina di Palmi
Capo Vaticano - Costa degli Dei
Capo Vaticano – Costa degli Dei
Le Castella
Le Castella

Costa degli Achei 

La presenza dei greci in quest’area e la loro fondazione dell’antica colonia di Sybaris da il nome a questa costa della Piana di Sibari e corrispondente al Golfo di Corigliano. Gli achei frequentarono la terra compresa tra le foci dei fiumi Ferro e Trionto. Nei suoi 50 km di costa, le maggiori località frequentate nella Costa degli Achei sono Rocca Imperiale, Amendolara, Schiavonea, Marina di Sibari, Roseto Capo Spulico, Lido di Sant’Angelo a Rossano e la località di Zolfara famosa per l’Acquapark Odissea 2000.

Oltre la costa: In questa zona puoi visitare gli scavi del Parco archeologico di Sibari, il Massiccio del Pollino e le Gole del Raganello, il Santuario Santa Maria delle Armi di Cerchiara di Calabria, la Sila Greca coi suoi borghi, Rossano (il Museo della Liquirizia Amarelli, il suo centro storico, il Codex Purpureus Rossanensis e l’Abbazia di Santa Maria del Patire), il Castello di Corigliano, uno tra i più belli d’Italia, i borghi arbëreshë  San Demetrio Corone, Santa Sofia d’Epiro e San Cosmo Albanese, i borghi più belli d’Italia Morano Calabro, Civita con le sue Case Kodra e i Comignoli, Oriolo e Rocca Imperiale.

Costa dei Saraceni

La Costa dei Saraceni si estende da Cariati a Steccato di Cutro, nella provincia di Crotone, e il suo nome è legato alle invasioni sarecene del passato. Le spiagge di Strongoli, Cariati, Isola Capo Rizzuto e l’Area Marina Protetta, Le Cannella con le sue Spiagge Rosse, Le Castella con la fortezza sul mare, Capo Colonna, Steccato di Cutro sono solo alcune tra le più conosciute.

Vacanze al mare in Calabria
Le spiagge rosse – Loc. Le Cannella – Isola Capo Rizzuto

Oltre la costa: Dalla Costa dei Saraceni muoviti nel Marchesato di Crotone. Santa Severina è uno scrigno di tesori con il suo castello, la Cattedrale e il Battistero,e poi il Castello di Caccuri, il borgo fantasma di Carello, il parco archeologico di Acerenthia, le grotte rupestri di Casabona. Visita il Parco Nazionale della Sila, con i bellissimi laghi Ampollino, Cecita e Arvo, San Giovanni in Fiore e l’Abbazia Florense, i villaggi di Lorica e Silvana Mansio, i Giganti di Fallistro, Camigliatello Silano.

Costa degli Aranci

La Costa degli Aranci, nel Golfo di Squillace, è quella che comprende “il mare di casa mia” e prende il nome dal principale agrume coltivato nella provincia di Catanzaro. Da Botricello a Badolato Marina, le spiagge variano da sabbia finissima a ciottoli e ghiaia. Le mete principali della Costa degli Aranci sono Sellia Marina, Simeri Mare, Cropani Marina, Botricello, Catanzaro, Squillace, Copanello e Caminia di Stalettì, Pietragrande, Montepaone, Soverato, Davoli, Sant’Andrea sullo Jonio, Isca Marina e Badolato Marina.

Per approfondire: 

Vacanze al mare in Calabria
Costa degli Aranci: Lo scoglio di Pietragrande e la Baia di Copanello

Oltre la Costa: Visita la città capoluogo di regione Catanzaro, il Parco archeologico di Scolacium a Roccelletta di Borgia, i borghi dell’entroterra di Tiriolo, Gimigliano, Miglierina, Serrastretta, Squillace, Girifalco, Sellia, il Museo di Taverna con le opere del Cavaliere calabrese Mattia Preti. In questo post trovi 50 motivi per trascorrere le vacanze nella Costa degli Aranci: Estate a Catanzaro: 50 motivi per trascorrere le vacanze nel capoluogo calabrese

Costa dei Gelsomini

Nella Costa dei Gelsomini, da Riace a Palizzi, furono ritrovati i famosi Bronzi di Riace, oggi visitabili presso il Museo Archeologico di Reggio Calabria. Questa zona è conosciuta anche come la “Locride“, la produzione di profumi e olii a base di gelsomino, una pianta presente sul territorio dal 1928, ha dato il nome alla costa. Le spiagge più frequentate sono Monasterace Marina, Roccella Jonica, Locri, Marina di Gioiosa, Siderno, Ardore, Bovalino, Africo, Brancaleone.

Oltre la Costa: A pochi km dalla Costa dei Gelsomini puoi visitare i centri storici di Placanica e Stignano, la Vallata dello Stilaro e i suoi punti di interesse il Santuario di Montestella e il Monastero di San Giovanni Theristis, il borgo di Pazzano, Bivongi con la sua cascata e Stilo, famosa per la Cattolica bizantina. Salendo da Gioiosa Marina puoi ammirare la Cappella Sistina calabrese di Nik Spatari, il Musaba, e assaggiare lo stoccafisso di Mammola. E poi ancora, Gerace e le sue cento chiese, il parco archeologico di Locri Epiziferi, Caulonia superiore, l’area grecanica con i paesi di Bova e Gallicianò, la chiesa greco-bizantina Chiesa di Santa Maria di Tridetti a Staiti. 

Costa Viola

Dopo le coste del Mar Jonio spostiamoci sul Mar Tirreno. La Costa Viola regala panorami mozzafiato grazie alle tonalità che il mare assume al tramonto con la Sicilia e l’Etna a fare da sfondo. Una costa, dunque, che fece innamorare di sé Platone che le diede il nome e Leonida Repaci, scrittore originario di Palmi, che la definì un Piccolo Paradiso.

Ogni cosa si tinge con le diverse tonalità del colore viola, dando vita ogni sera, con i suoi spettacolari riflessi, ad una visione sempre nuova

Platone

Dove andare? Scilla e Chianalea, la Piccola Venezia del Sud, sono le mete più ambite dai turisti, Bagnara Calabra, la cittadina natale di Mia Martini e Loredana Bertè, Palmi, i fondali di Cavaianculla, della Pietrosa, dei Chianiti, di Pietragalera, di Capo Barbi.

Oltre la Costa: Palmi è il punto di partenza per un’escursione sul Sentiero del Tracciolino. Nelle giornate caldissime cogli l’occasione di visitare Gambarie nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, Pentedattilo e la città di Reggio Calabria con il suo lungomare, il km più bello d’Italia.

Costa degli Dei

La Costa degli Dei, tra Pizzo Calabro e Nicotera, è una delle mete più conosciute e visitate dai turisti grazie alle prestigiose spiagge di Tropea e Capo Vaticano di Ricadi, famose in tutto il mondo. Alle più famose si accodano le spiagge di  Zambrone, Parghelia, Briatico, Joppolo, Pizzo e Nicotera. Dal Porto di Vibo Marina e da Tropea organizzano escursioni in barca e mini crociere per le Isole Eolie (Panarea, Stromboli, Lipari, e Vulcano).

Per approfondire: Costa degli Dei: itinerario nei dintorni di Tropea e Capo Vaticano

Vacanze al mare in Calabria
Costa degli Dei – Tropea

Oltre la Costa: Nell’entroterra vibonese puoi visitare: l’insediamento rupestre di Zungri, Monterosso Calabro, Capistrano e il borgo abbandonato di Nicastrello, l’antica Chiesa di San Domenico, distrutta dal terremoto del 1783, a Soriano Calabro, il centro storico di Vibo Valentia, le Grotte di Zungri, le Reali Ferriere Borboniche di Mongiana e la Certosa e il centro storico di Serra San Bruno.  E’ impensabile pensare di rientrare a casa senza aver assaggiato il tartufo di Pizzo o la ‘nduja di Spilinga.

Costa o Riviera dei Cedri

Ed eccoci all’ultima costa calabrese nell’Alto Tirreno. La Costa dei Cedri o Riviera dei Cedri è famosissima per la coltivazione di questo agrume considerato il frutto dell’albero più bello. Ogni anno in Calabria tantissimi rabbini raggiungono la Costa dei Cedri per scegliere personalmente il frutto immacolato e perfetto da esibire durante la festa delle Capanne o dei Tabernacoli, Sukkoth.

… prenderete i frutti dell’albero più bello, dei rami di palma e dell’albero più frondoso, dei salici  del torrente e vi rallegrerete dinnanzi al Signore Dio vostro.

Levitico

Da Tortora a Paola, le spiagge vengono predilette da turisti campani: Belvedere, Tortora, Cetraro, Paola, Santa Maria del Cedro, Scalea, Diamante, Praia a Mare con l’Isola di Dino e le Grotte Azzurra e Leone, San Nicola Arcella, famosa per la spiaggia con l’Arcomagno.

Oltre la Costa: Chi sceglie le vacanze su questa costa non ha da annoiarsi. Visita il Santuario di San Francesco di Paola, i borghi più belli d’Italia Aieta, Fiumefreddo Bruzio e Buonvicino, i Monti dell’Orsomarso e la Riserva del Fiume Argentino, le viuzze di Verbicaro, il Museo del peperoncino a Maierà, la Grotta del Romito e il Santuario della Madonna di Costantinopoli di Papasidero, il borgo valdese di Guardia Piemontese, dove ancora gli abitanti parlano il guardiolo, unica lingua occitana nel Sud Italia. Se come me sei affascinato dai luoghi abbandonati ti propongo Cirella Vecchia, a due passi da Diamante o Laino Castello, nel Parco Nazionale del Pollino.

Spero che questa mini guida sia utile per scegliere la meta delle tue vacanze al mare in Calabria e anche per noi calabresi per farci apprezzare ancor di più le nostre meravigliose perle.

Se ti è piaciuto condividilo su:

Leggi anche

8 commenti

Lucia 18 Giugno 2018 - 9:23

Sempre fantastici i tuoi post e che meraviglia la nostra terra! Sai che non sapevo come si chiamavano tutti i tratti della Costa calabrese?

Ripeti
Jamaluca 18 Giugno 2018 - 16:06

Grazie Lucia, io ti ringrazio sempre per essere la mia spalla destra <3

Ripeti
Vittoria 18 Giugno 2018 - 10:44

Articolo scritto dabbero bene. Hai presentato la mia Calabria in modo davvero affascinante. Non ho letto di Le Castella, ti consiglio di valutarla per un prossimo giro!

Ripeti
Jamaluca 18 Giugno 2018 - 13:22

Nel lungo elenco di spiagge ti sarà scappato di vista, è nell’elenco subito dopo le Spiagge Rosse di Le Cannella. 😉 Ti ringrazio per esser passata nel mio blog

Ripeti
Diana 18 Giugno 2018 - 21:30

Noi siamo stati due anni fa a San Nicola Arcella. Niente da dire sulle spiagge, bellissime. Siamo stati anche a L’isola di Dino. Purtroppo abbiamo avuto una pessima esperienza con il villaggio…
Ma mi sono ripromessa di riscattare questa bella regione e ritornarci, prima o poi.

Ripeti
Jamaluca 29 Giugno 2018 - 12:49

Quella zona mi manca e spero di organizzare un tour di più giorni per visitarla in lungo e in largo

Ripeti
Chiara 29 Giugno 2018 - 18:03

Io sono stata in vacanza a Tropea e il mare è davvero incantevole

Ripeti
Pietrolley 31 Dicembre 2018 - 4:43

Prendo spunto! Avró pochi giorni e non mi concederó molta spiaggia, ma vorrei scoprire alcune località marine e i borghi dell’entroterra, come Pentedattilo, Fiumefreddo Bruzio, Scilla, Civita…
Tu dove abiti? 😊

Ripeti

Lascia un commento