Home Sicilia La Cappella Palatina: la chiesa più bella di Palermo

La Cappella Palatina: la chiesa più bella di Palermo

by Maria Rita

Visitare la Cappella Palatina a Palermo è una sensazione indescrivibile. Già vedendo le foto si rimane sorpresi dalla bellezza, dal vivo dire che si rimane a bocca aperta e anche il ricordo a distanza di anni è sempre acceso con le stesse emozioni della prima volta che siamo entrati in questa splendida chiesa.

Cappella Palatina Sito Unesco Palermo

Visitare la Cappella Palatina a Palermo

All’interno del Palazzo dei Normanni, la Cappella Palatina è la meraviglia delle meraviglie. Fu voluta dallo stesso Ruggero II e costruita tra il 1130 e il 1145 come Chiesa privata della famiglia reale.

Cappella Palatina Palermo

La Cappella Palatina si presenta a tre navate rivestita di fondo dorato e arricchita con splendidi mosaici che raffigurano scene bibliche dell’Antico e Nuovo Testamento. E’ dedicata ai Santi Pietro e Paolo. I mosaici a loro dedicati ne esaltano il trionfo.

Cappella Palatina Palazzo dei Normanni Palermo

Al centro dell’abside, come nel Duomo di Cefalù e nel Duomo di Monreale, spicca il bellissimo Cristo Pantocratore circondato da Angeli e Arcangeli, e nei pennacchi della cupola sono gli Evangelisti mentre intorno sono rappresentate scene dell’Antico Testamento.

Cappella Palatina - Cristo Pantocratore
Il Cristo Pantocratore nella Cappella Palatina

Sul soffitto invece sono dipinte scene e soggetti delle corti arabe chiamate muqarnas.

La Cappella Palatina dal 3 Luglio 2015 è diventata Sito Unesco nel percorso arabo-normanno di Palermo.

Cappella palatina Palermo

Visitare Palazzo dei Normanni e gli Appartamenti Reali

Oltre a visitare la Cappella Palatina, è possibile fare il tour completo all’interno del Palazzo dei Normanni e visitare gli Appartamenti Reali.

Il Palazzo dei Normanni è considerato la più antica residenza reale d’Europa, oggi sede dell’Assemblea Regionale.

Nella Sala d’Ercole si possono ammirare le fatiche dell’eroe greco realizzate da Giuseppe Velasco, o Velasques.

In questa sala si svolgono le riunioni del Consiglio Regionali, infatti non è possibile visitarle nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì. Consigliamo dunque di organizzare la vostra visita nel fine settimana.

Le altre sale da visitare sono la Sala di Ruggero, decorata sotto Guglielmo I da mosaici che raffigurano l’immaginario Genoardo, il paradiso in terra, e la Sala dei Venti che accosta lo splendido soffitto ligneo settecentesco dominato dalla rosa dei venti a una serie di mosaici bizantini. E ancora, la Sala dei Vicerè, la Sala Pompeiana, la Sala Cinese, le mura punico-romane e i Giardini reali.

Come arrivare a Palazzo dei Normanni e alla Cappella Palatina

  • A piedi: Il Palazzo dei Normanni e la Cappella Palatina si trovano vicino Piazza Indipendenza, a circa 400 metri dalla Cattedrale e a 1,5 km circa dalla stazione dei treni.
  • In autobus: Se vi muovete con i mezzi pubblici in Piazza Indipendenza fermano le linee 100, 104, 106, 110, 327, 806, 812.

Cosa vedere nei dintorni

Nei pressi del Palazzo dei Normanni visitate anche la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti, anch’essa nel circuito della Palarmo arabo normanna.

Informazioni per la visita

  • L’accesso al pubblico si ha da Piazza Indipendenza.
  • I biglietti e la prenotazione online si possono acquistare sul sito ufficiale.
  • Se si decide di visitare il Palazzo e la Cappella Palatina di domenica consigliamo di visitarla dopo le 11.30 a fine della Messa. La domenica le visite si possono fare solo di mattina fino alle 14.30.
  • Il biglietto intero costa 18 euro.

Vuoi scoprire la meravigliosa Sicilia?

Rimaniamo in contatto?

Ricevi tutti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovi anche su Facebook!

Leggi anche

Lascia un commento

error: Content is protected !!