Home Sicilia Cosa vedere a Palermo e dintorni: itinerari e gite fuori porta

Cosa vedere a Palermo e dintorni: itinerari e gite fuori porta

by Maria Rita

Una delle città a cui sono particolarmente legata è Palermo. Forse per un legame che non sono mai riuscita a costruire con la città, forse perchè non sono mai riuscita a vederla come turista ma quasi da local. E allora, ecco i nostri consigli su cosa vedere a Palermo e dintorni, un itinerario alla scoperta del centro storico e nelle vicinanze e qualche idea su cosa vedere in uno o due giorni.

Cosa vedere a Palermo

I Siti Unesco della Palermo Araba Normanna

Uno dei tanti itinerari per visitare Palermo è scoprire il circuito dei siti Unesco della Palermo Arabo Normanna. Rientrano:

Cappella Palatina Sito Unesco Palermo
Cappella Palatina

I tesori della Palermo barocca

Scoprire la Palermo misteriosa: le Catacombe dei Cappuccini

Pur non rientrando nella nostra top list le Catacombe dei Cappuccini valgono la pena di essere visitate se si vuole conoscere la Palermo in un mix tra macabro e misterioso.

All’interno si contano circa 8000 corpi mummificati attraverso il processo di disidratazione e imbalsamazione di monaci e famiglie nobiliari.

Le Chiese più belle di Palermo

Quante sono le chiese di Palermo? Tante, tantissime! Per me che amo gli itinerari religiosi visitare le chiese e i vari luoghi di culto è imprescindibile. La mia prima volta a Palermo iniziando a scoprire Palermo partendo dai Quattro Canti le prime che ho visitato sono state la Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio e la Chiesa di San Cataldo in Piazza Bellini. Poi la Cattedrale e la Cappella Palatina.

Tra le chiese più belle di Palermo da visitare consigliamo:

Chiesa di San Giuseppe dei Teatini Palermo
Chiesa di San Giuseppe dei Teatini

I mercati storici di Palermo

Una delle esperienze imperdibili da fare è visitare i mercati storici di Palermo. Ballarò, Capo, Vucciria, Lattarini e il mercato delle pulci sono quelli più famosi. L’ideale sarebbe andare all’ora di pranzo per degustare la street food palermitana ascoltando le abbaniate dei venditori.

Le ville e i giardini di Palermo

Non solo chiese, monumenti e mercati. Palermo è una città verde con il Parco dell’Uditore, il Parco della Favorita, il Foro Italico, Villa Giulia, l’Orto botanico e Villa Garibaldi a due passi dal mare, il Giardino Inglese dedicato a Pier Santi Mattarella, Villa Trabia e Villa Bonanno nei pressi del Palazzo Reale.

Villa Bonanno Palermo Albergheria
Villa Bonanno

I luoghi della memoria

Ogni volta che andiamo a Palermo non posso fare a meno di fermarmi qualche istante nella Piazza della Memoria dedicata ai martiri della Mafia. Passando davanti al Tribunale mi fermo e guardo il Mosaico della memoria che ritrae le foto delle 63 vittime della mafia da Joe Petrosino a Don Pino Puglisi.

Alle spalle di via d’Amelio invece si trova l’albero della Pace di Falcone e Borsellino in ricordo della strage avvenuta il 19 luglio 1993.

Piazza della memoria Palermo
Piazza della Memoria

Le Piazze di Palermo

Da dove iniziare il giro delle Piazze di Palermo se non dai Quattro Canti? Piazza Villena è infatti il centro del centro storico.

L’incrocio tra le due strade principali, via Maqueda e Via Vittorio Emanuele, divide la città in quattro parti, quelli che vengono definiti gli antichi mandamenti di Palermo. Da qui c’è solo l’imbarazzo della scelta se dirigersi verso la Loggia, il Capo, l’Albergheria o la Kalsa.

I Quattro Canti sono famosi per le facciate simmetriche dove sono presenti su ogni lato le statue delle Patrone di Palermo, i sovrani e le fontane.

Per approfondire: Quattro Canti: curiosità sulla piazza barocca di Palermo

Quattro Canti Palermo

A pochi metri dai Quattro Canti si trova la famosissima Piazza Pretoria con l’omonima fontana. Per vari motivi oltre alla nudità delle statue era chiamata anche Piazza della Vergogna.

Per approfondire: Piazza Pretoria e la Fontana della Vergogna a Palermo

Piazza Pretoria a Palermo
Piazza Pretoria

In Piazza Bellini troviamo la Chiesa della Martorana, la Chiesa di San Cataldo e l’ingresso principale della splendida Chiesa di Santa Caterina.

Piazza Magione nel quartiere Kalsa è il luogo dove ogni anno il 23 maggio commemora la Strage di Capaci.

Nei pressi del Teatro Politeama invece troviamo Piazza Ruggero Settimo e Piazza Castelnuovo che, separate da Via della Libertà, sono conosciute unicamente come Piazza Politeama.

Passeggiando per via Roma incontriamo Piazza San Domenico con l’omonima chiesa e la Colonna dell’Immacolata.

Se si arriva a Palermo in treno appena usciti fuori dalla stazione ci troviamo in Piazza Giulio Cesare con la statua di Vittorio Emanuele II. Da qui inizia via Roma, una delle vie principali della città parallela a Via Maqueda.

E ancora nei pressi del Palazzo Reale troviamo Piazza del Parlamento e Piazza Indipendenza dove poter ammirare un obelisco del 1866 dedicato ai martiri dell’indipendenza.

Le altre Piazze di Palermo sono:

  • Piazza Bologni
  • Piazza Caracciolo
  • Piazza Garraffello
  • Piazza Marina
  • Piazza Verdi
  • Piazza della Vittoria
  • Piazza Vittorio Veneto

Cosa vedere a Palermo: alla scoperta dei Quartieri storici

Il modo migliore per conoscere Palermo è concentrare gli itinerari quartiere per quartiere senza trovarsi ad andare da una parte all’altra della città.

Nel centro storico di Palermo i quartieri storici sono quattro: l’Albergheria, il Capo, la Kalsa e La Loggia.

L’Albergheria

L’Albergheria è uno dei quartieri più antichi di Palermo e si estende dai Quattro Canti fino a Piazza Indipendenza. Tra le cose da non perdere in questo mandamento:

  • il quartiere di Ballarò per scoprire uno dei mercati più famosi di Palermo
  • il Palazzo Reale e la Cappella Palatina
  • la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti
  • la Chiesa di San Giuseppe dei Teatini

Per approfondire: visitare l’Albergheria: l’antico quartiere della città

Palazzo dei Normanni Palermo

Il Capo

Attaversata Piazza Indipendenza e Porta Nuova ci spostiamo verso Il Capo. In questo quartiere dove si svolge il Mercato del Capo si possono visitare:

  • il Mercato delle Pulci
  • la Cattedrale di Palermo e il Museo Diocesano
  • i Mosaici dei Sett’Angeli
  • Piazza della Memoria e la Cittadella della Giustizia
  • Porta Carini
  • il Mercato del Capo
  • Teatro Massimo

Per approfondire: Il Capo: cosa vedere nel quariere storico di Palermo

Capo Palermo Cattedrale

La Kalsa

La Kalsa è il quartiere che forse conserva al meglio l’anima araba di Palermo.

Tra le cose da vedere in questo quartiere:

  • Piazza Pretoria e la Fontana Monumentale
  • Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria
  • Basilica di San Francesco d’Assisi
  • Basilica La Magione
  • Chiesa di Santa Maria dello Spasimo

Per approfondire: La Kalsa: cosa vedere nel quartiere arabo di Palermo

Kalsa Piazza Bellini Chiesa Martorana e San Cataldo

La Loggia

Scopriamo il quartiere Loggia o Castellammare per visitare il Mercato della Vucciria, la Chiesa di San Domenico, considerato il Pantheon dei personaggi illustri della Sicilia, fino a raggiungere a mare la Cala.

Da non perdere assolutamente i Tesori della Loggia che comprendono la Chiesa di Santa Cita e Oratorio del Rosario, la Chiesa di Santa Maria di Valverde, la Chiesa di San Domenico e Oratorio del Rosario e la Chiesa di San Giorgio dei Genovesi.

Altre cose da vedere nel quartiere:

  • Castello a Mare
  • Chiesa di Santa Maria della Catena
  • Chiesa di Sant’Ignazio all’Olivella
  • Chiesa di Santa Maria del Piliere
  • Chiesa di Sant’Antonio Abate o dell’Ecce Homo
  • Loggiato San Bartolomeo
  • Fontana della Doganella
  • Fontana del Garraffello

Per approfondire: Il Quartiere Loggia o Vucciria di Palermo

Chiesa di San Domenico Palermo
Chiesa di San Domenico Palermo

Cosa vedere in un giorno a Palermo

Se si ha a disposizione un solo giorno per visitare Palermo consigliamo di non perdere:

  • i Quattro Canti, Piazza Pretoria e Piazza Bellini con la Chiesa della Martorana e la Chiesa di San Cataldo
  • le Chiese barocche di San Giuseppe dei Teatini, Santa Caterina e Casa Professa
  • la Cattedrale di Palermo per scoprire i tesori e le tombe reali
  • la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti
  • Palazzo dei Normanni e la Cappella Palatina
  • uno dei mercati storici di Palermo
  • Via Maqueda e via Roma per lo shopping
  • scoprire l’Oratorio del Rosario di Santa Cita tra i tesori della Loggia
  • visita al Teatro Massimo e una passeggiata su via Ruggero Settimo fino a raggiungere il Politeama
Cosa vedere a Palermo Teatro Politeama
Teatro Politeama

Cosa vedere in 2 giorni a Palermo

Cosa vedere in due giorni a Palermo? Oltre alle cose indicate sopra potete:

  • visitare il Giardino Inglese
  • le Catacombe dei Cappuccini
  • La Chiesa della Magione
  • il Ponte dell’Ammiraglio
  • la Cala, il Foro Italico e Villa Giulia
  • il Duomo di Monreale
  • spostandosi in macchina si possono raggiungere Monte Pellegrino e il Santuario di Santa Rosalia
  • la spiaggia di Mondello
Monte Pellegrino panorama
Monte Pellegrino

Cosa mangiare a Palermo

Che sia la prima o l’ennesima volta amiamo tuffarci nella cucina palermitana.Tra i piatti da non perdere:

  • l’arancina
  • pane e panelle e le crocchette al latte
  • Pani câ meusa
  • lo sfincione
  • il quarume
  • il pane cunzato
  • le stigghiola
  • pasta con le sarde
  • la frutta Martorana
  • la Sette Veli della pasticceria Cappello
  • la Cassata al forno
dove mangiare a Palermo Antica Focacceria San Francesco

Dove mangiare a Palermo

Tra street food e locali a Palermo c’è solo l’imbarazzo della scelta per mangiare. In questo post ho indicato otto locali tra pizzerie, ristoranti, e pasticcerie che mi sono stati consigliati da veri local.

Per approfondire: Dove mangiare a Palermo : 8 consigli di una semilocal

Dove dormire a Palermo

Come zona per dormire a Palermo abbiamo sempre preferito il quartiere Capo. L’ultima volta abbiamo pernottato nel B&B Al Tribunale a poca distanza dal Teatro Massimo e dalla Cattedrale.

  • Indirizzo: Corso Alberto Amedeo 190

Cosa vedere nei dintorni di Palermo

Monte Pellegrino e il Santuario di Santa Rosalia

Una delle nostre mete preferite ogni qualvolta raggiungiamo a Palermo è il Monte Pellegrino. E’ qui che si trova il Santuario di Santa Rosalia, nel ‘600 furono trovate le sue reliquie, oggi custodite nella Cappella a lei dedicata nella Cattedrale.

Per approfondire:

Santuario di Santa Rosalia Monte Pellegrino
Santuario di Santa Rosalia sul Monte Pellegrino

Mondello

Dopo aver visitato il centro storico di Palermo consigliamo una passeggiata a Mondello, una delle località di mare più belle della Sicilia. E’ la spiaggia per eccellenza dei palermitani facilmente raggiungibile in macchina e con gli autobus.

Per approfondire: Mondello: cosa vedere tra spiagge e riserve naturali a Palermo

Cosa vedere a Mondello - Palermo

Monreale

A Monreale, a circa 12 km da Palermo, non si può non visitare il Duomo, costruito nel 1174, il Chiostro del Monastero di San Benedetto e il Museo Diocesano. Secondo la leggenda a Guglielmo I, addormentatosi dopo una battuta di caccia, sarebbe apparsa in sogno la Madonna e che gli avrebbe indicato il luogo dove costruire una chiesa. Intorno alla Chiesa di Santa Maria Nuova poi nacque il centro abitato di Monreale.

Cosa vedere a Palermo e dintorni Monreale
Vista su Monreale dai tetti del Duomo

Parco archeologico di Solunto

Il Parco archeologico di Solunto si trova a Santa Flavia, a 18 km da Palermo. Costruita nel IV secolo a.C. la città di Solunto fu un importante centro punico insieme a Mozia e Panormo vicino a un preesistente abitato di origine fenicia risalente al VII secolo a.C. di cui ne resta solo la necropoli. Nel parco si possono visitare l’Antiquarium e il quartiere delle terme.

Bagheria

A 8 km da Palermo, Bagheria è la città natale di Renato Guttuso e del regista Giuseppe Tornatore che ambientò nel 2009 uno dei suoi film più belli, Baaria, ma è anche la città delle ville per la presenza di numerose residenze barocche. A Bagheria si possono visitare la Chiesa Matrice, la Chiesa del Sepolcro, il museo di Gattuso, il Museo dell’Acciuga, il Museo del giocattolo e delle cere Pietro Piraino, Villa Palagonia o Villa dei Mostri, Villa Valguarnera, Villa Trabia.

Gite di un giorno da Palermo

Avendo a disposizione più giorni si possono organizzare delle gite di un giorno da Palermo.

Caccamo

A 45 km da Palermo è possibile visitare Caccamo con uno dei castelli normanni meglio conservati della Siciia, il Duomo di San Giorgio, la Chiesa di San Benedetto alla Badia e la Chiesa dell’Annunziata. A 3 km dal centro si può ammirare il lago di Rosamarina

Cefalù

Cefalù è uno dei borghi più belli d’Italia in Sicilia e di trova a 70 km da Palermo. Merita una visita per ammirare il Duomo che dal 2015 è Sito Unesco nel circuito della Palermo arabo normanna, il Museo Mandralisca, la Rocca e le sue spiagge.

Per approfondire: 5 cose da non perdere a Cefalù

Cefalù - Cristo Pantocratore
Cefalù – Cristo Pantocratore nella Cattedrale

San Vito Lo Capo e la Riserva Naturale dello Zingaro

Sempre a circa 70 km, sull’altro versante si trova la Riserva Naturale dello Zingaro, a cavallo tra i comuni di Scopello e San Vito Lo Capo.

La Riserva è famosa per le sue spiagge di Cala Marinella, Cala dell’Uzzo, Cala Berretta e Cala Capreria , calette e grotte.

Per gli appassionati di trekking sono presenti tre sentieri: il sentiero costiero percorribile in due ore solo andata, il sentiero di mezza costa di medio impegno e il sentiero alto che tocca le cime di Monte Passo del Lupo, Monte Speziale e Monte Scardina per un dislivello massimo a quota 914 metri.

Trapani, Erice, il Tempio di Segesta e Marsala

Premetto che non conosco questa zona e che non vedo l’ora di scoprire, ma tante domeniche a Palermo ho avuto il pensiero di organizzare una gita a Trapani, Erice o al Tempio di Segesta per poi rientrare in serata.

L’ideale sarebbe dormire a Trapani per poi visitare anche la vicina Marsala che da Palermo dista 106 km per ammirare la riserva lagunare e le famose saline.

Agrigento e la Valle dei Templi

Infine, in una gita di un giorno da Palermo si possono visitare anche Agrigento e la Valle dei Templi, uno dei Siti Unesco della Sicilia. Con i suoi 1300 ettari è il sito archeologico più grande del mondo.

Dove andare al mare a Palermo: le spiagge più belle

Per chi organizza un viaggio in estate e vuole trascorrere qualche giorno al mare ecco quali sono le spiagge più belle di Palermo:

  • Spiaggia Cala Rossa a Terrasini
  • Spiaggia di Capaci
  • Spiaggia Sferracavallo
  • Spiaggia Cala Gallo
  • Spiaggia di Mondello
  • Spiaggia dell’Arenella o Vergine Maria
  • Spiaggia Magaggiari
  • Spiaggia Aciddara a Santa Flavia
  • Spiaggia di Altavilla Milicia
  • Capo Zafferano a Bagheria
  • Spiaggia di Cefalù

Vuoi scoprire la meravigliosa Sicilia?

Rimaniamo in contatto?

Ricevi tutti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovi anche su Facebook!

Leggi anche

Lascia un commento

error: Content is protected !!