Home Montagna in Calabria Dove fare trekking a Catanzaro: escursioni in città e provincia

Dove fare trekking a Catanzaro: escursioni in città e provincia

by Maria Rita

La Calabria è una terra che si presta bene alle passeggiate in solitaria e alle escursioni di gruppo. Noi amanti della montagna siamo sempre pronti per dirigerci nei Parchi Nazionali del Pollino e della Sila o nelle Serre per rigenerarci e far trascorrere qualche ora di svago al nostro cane. Ogni tanto ci sta anche fare passeggiate di gruppo anche rimanendo in città, oltre alle montagne di provincia, e ora ti porto a scoprire dove fare trekking a Catanzaro.

Dove fare trekking a Catanzaro

Escursioni in città

Dopo tante escursioni nel Parco Nazionale della Sila, ho beccato su Facebook un gruppo di persone che ogni sabato pomeriggio organizza delle uscite tra le montagne che hanno sempre fatto e continuano a far da cornice alla mia quotidianità.

La prima uscita a cui ho partecipato è stata quella organizzata nel vicinissimo Giardino Botanico nella Pineta di Siano. Qui ho scovato uno dei panorami più belli sulla Presila catanzarese e sul Golfo di Squillace.

Trekkiing nella Presila catanzarese
Presila catanzarese

La seconda escursione in città invece mi ha portata nel mio adorato Parco della Biodiversità Mediterranea, con un percorso ad anello che attraversa la Valle dei Mulini e risale il Colle Pepizzata nel territorio di Gagliano. Sotto il ponte della Ferrovia ho trovato un nuovo angolo di paradiso con la fiumarella che non conoscevo e che mi ha sorpreso delle meraviglie che ho sotto casa a far da ponte tra i quartieri in cui sono nata e cresciuta e dove vivo adesso.

Trekking nel Parco della Biodiversità Mediterranea
Dove fare trekking a Catanzaro – Parco della Biodiversità Mediterranea

Escursioni fuori città

Il Gruppo Trekking Sant’Elia – Pentone è capitanato dal Signor Michele Tallarico che puntualmente comunica ogni mercoledì pomeriggio ai partecipanti la nuova meta.

Le passeggiate sono organizzate soprattutto nel territorio presilano con partenza da Sant’Elia o Pentone alla scoperta dei territori di Corbino, Trearie, Visconte, Termini Vecchio, Nocelle e lungo i fiumi Alli e Melito.

Lo scopo del gruppo è quello di staccarci dai social, uscire di casa e trascorrere qualche ora all’aria aperta in un sali e scendi tra i monti e le colline catanzaresi. La parola d’ordine ogni sabato è una sola: divertimento.

Ed io credo di non essermi mai divertita così tanto in un’escursione, soprattutto perché mancando una figura professionale, ci sentiamo un pò come tanti Indiana Jones alla ricerca della strada perduta.

Torni a casa stanca e con le gambe doloranti per giorni per via dei dislivelli ma con un sorriso e una risata che dura per giorni, perchè l’obiettivo del Signor Michele, del caro Sergio, il fotografo ufficiale del gruppo, e degli altri escursionisti è divertirsi, immersi nella natura tra i paesaggi che amiamo profondamente.

Se in Sila mi preoccupo di non bagnarmi nelle pozze in cui cado puntualmente, qui invece mi diverto a fare più volte zig zag nella fiumarella evitando pietre e pezzi di legna galleggianti che mi creano ancor più ansia e saltello nell’acqua appositamente per il gusto di farlo, perchè posso gridarlo ad alta voce, è acqua di chi gioca in casa e non ho bisogno di avere cambi di calzini dietro.

Dove fare trekking a Catanzaro
Dove fare trekking a Catanzaro – Credits: Sergio Canino

Ci unisce l’amore per la natura e l’ambiente del nostro territorio.
Protesi ad ammirarne le bellezze paesaggistiche, a scoprirne le impronte, le radici storiche dei nostri avi.

Gruppo Trekking Sant’Elia – Pentone

Se vuoi conoscere e partecipare alle nostre escursioni allo sbaraglio iscriviti al Gruppo Facebook.

Escursioni in provincia di Catanzaro

I colori dell’Istmo

Ad organizzare escursioni nella provincia di Catanzaro, ci pensano Discovering Reventino e I colori dell’Istmo.

Angelo Lucia, è un ragazzo di 27 anni appassionato di fauna e monitoraggio sulle tracce del lupo che da qualche anno è Guida Aigae. Come me, è innamorato geograficamente del nostro territorio e dei nostri luoghi d’infanzia.

Con i Colori dell’Istmo, ispirati dalle montagne che sovrastano l’Istmo di Marcellinara dal quale si possono vedere i due mari, Angelo ci accompagna partendo da Pianopoli alla scoperta della Sila Piccola, del Reventino, del Monte Mancuso, di Monte Condrò e delle Preserre catanzaresi.

trekking nell'istmo di Catanzaro
Dove fare trekking a Catanzaro – Colori dell’Istmo @Angelo Lucia

Per gli amanti delle passeggiate con i nostri amati cagnolini Colori dell’Istmo organizza uscite di dog walking con il sostegno di educatori cinofili.

Per conoscere Angelo e le sue attività visita la Pagina Fb Colori dell’Istmo.

Discovering Reventino

Dal 2015 Discovering Reventino si occupa di geografia del territorio attraverso con una grande passione per le montagne e voglia di conoscerle, raccontarle e tutelarle. Attraverso il Reventino Trekking Lab si mappano in maniera partecipata i sentieri del Reventino organizzando uscite di perlustrazione, progettazione e test.

Grazie a Discovering Reventino abbiamo scoperto Pietra di Fota, l’anticima del Reventino, gli immensi panorami sulla Piana e il Golfo di Lamezia Terme, la faggeta di Monte Condrò a Serrastretta e il Monte Tiriolo.

Dove fare trekking a Catanzaro - Discovering Reventino
Dove fare trekking a Catanzaro – Discovering Reventino

Per maggiori informazioni sulle attività seguite la Pagina Facebook

Presila Catanzarese

E ancora, c’è una Presila che aspetta di essere conosciuta visitando, tra i tanti, la Cascata del Litrello, il Canyon delle Timpe Rosse e la Grotta Rosa.

Per approfondire:

Grotta Rosa Magisano
Grotta Rosa – Albi-Magisano

Riserva Naturale delle Valli Cupe

Senza allontanarci troppo da Catanzaro, anche la Riserva Naturale Regionale delle Valli Cupe è un’ottima meta per fare trekking. Partendo da Sersale si possono percorrere vari sentieri, tra i più famosi quello del Canyon Valli Cupe, e altri che ci portano a scoprire le Cascate dell’Inferno, della Rupe, del Campanaro e del Crocchio. Oltre alle cascate si possono fare delle escursioni per visitare il Monolite Petra Aggìallu, i Giganti di Cavallopoli e il Gigante Buono.

Trekking a Sersale - Valli Cupe
Riserva Naturale Regionale Valli Cupe

Ti parlo della Riserva in questo articolo: Valli Cupe: Canyon e cascate nel cuore della Calabria

Parco fluviale del Corace a Gimigliano

Da qualche anno è stato istituito a Gimigliano il Parco fluviale del Corace con undici sentieri per scoprire gole naturali, piccole cascate e la storia del prezioso marmo verde e il culto della Madonna di Porto.

Per approfondire: Il Parco fluviale del Corace a Gimigliano

Parco fluviale del Corace Gimigliano

Leggi anche Trekking in Calabria: escursioni e cammini tra parchi e paesaggi naturali


Volete scoprire la mia bellissima Calabria?

Rimaniamo in contatto?

Per ricevere tutti gli aggiornamenti del blog, iscrivitevi al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovate anche su Facebook!

Leggi anche

Lascia un commento

error: Content is protected !!