Home Montagna in Calabria Serra San Bruno: cosa vedere dalla Certosa al centro storico

Serra San Bruno: cosa vedere dalla Certosa al centro storico

by Maria Rita

Se cerchi un luogo mistico e di pace in Calabria devi dirigerti nel Parco Regionale delle Serre e visitare Serra San Bruno. E’ una delle nostre mete preferite, e ci capita di tornarci anche più volte in un anno. Ad esempio lo scorso anno, conoscendo già buona parte del territorio ne abbiamo approfittato per visitare Mongiana che è davvero vicinissima da qui, e poi tornare nella zona della Certosa e Santa Maria del Bosco. Per la visita del centro storico invece abbiamo aspettato che scendesse per le vacanze natalizie la nostra guida Roberta di Vieni via di qui, serrasanbrunese doc con il suo accento emiliano e farci accompagnare tra i vicoli in cui è cresciuta.

Cosa vedere a Serra San Bruno

La Certosa

A un chilometro del centro storico trovi la famosa Certosa di Serra San Bruno, fondata nel 1091 da San Brunone di Colonia e primo convento certosino in Italia. La Certosa subì gravi danni dal terremoto del 1783 e fu nuovamente riedificata.

Serra San Bruno - la Certosa
Serra San Bruno – la Certosa

Se fino a qualche anno fa poteva essere visitata solo dagli uomini, oggi la Certosa può essere vista solo dall’esterno nel rispetto della clausura dei monaci.

Per farti un’idea della quotidianità dei monaci certosini puoi visitare il Museo della Certosa. Nel museo, aperto dal 1994, sono stati ricostruiti fedelmente la cella dei monaci, la chiesa, e gli ambienti della quotidianità certosina. Sono presenti anche molti pannelli che raccontano la storia e il viaggio di San Bruno da Grenoble fino in Calabria.

Serra San Bruno - Visitare il Museo della Certosa
Serra San Bruno – Museo della Certosa

Santa Maria del Bosco

Dopo aver visitato la Certosa spostati verso la vicina Santa Maria del Bosco, un luogo molto caratteristico dove puoi vedere il Laghetto dei Miracoli con la statua di San Bruno. E’ proprio qui che venne fondata la prima Certosa e dove San Bruno visse i suoi ultimi dieci anni e morì.

Serra San Bruno - Santa Maria del Bosco
Il laghetto di Santa Maria del Bosco

Dopo aver attraversato la caratteristica scalinata in granito puoi visitate il Santuario di Santa Maria del Bosco, ricostruito a seguito del terremoto del 1783 dove sorgeva l’antica chiesa eretta da San Bruno. Al suo interno conserva alcune opere che provengono dalla Certosa e la statua della Madonna di Santa Maria del Bosco.

Serra San Bruno - Santuario Santa Maria del Bosco
Serra San Bruno – Santuario Santa Maria del Bosco

Di fronte al Santuario trovi invece il dormitorio in cui è presente la statua realizzata da Stefano Pisani che raffigura San Bruno mentre riposa.

Dormitorio di San Bruno a Santa Maria del Bosco
Dormitorio di San Bruno a Santa Maria del Bosco

Se hai voglia di fare una passeggiata da Santa Maria del Bosco parte il Sentiero Frassati che giunge fino al Laghetto Sambuco di Mongiana.

Il centro storico

La nostra scoperta al centro storico di Serra San Bruno in compagnia di Roberta inizia da alcuni murales realizzati vicino la Chiesa di San Biagio.

Serra San Bruno - street art
La street art di Serra San Bruno

La Chiesa Matrice, o Chiesa di San Biagio è la più grande del paese e all’interno si presenta a tre navate; lungo i corridoi laterali si possono vedere le statue di Santo Stefano, San Bruno, San Giovanni Battista e della Madonna con Bambino.

Sul Corso principale, di fronte al monumento ai Caduti, trovi la Chiesa dell’Addolorata o dei Sette Dolori. Poi visita i vicoli della parte più antica di Serra, dove ogni casa ha un suo fascino.

Serra San Bruno - Centro Storico
Passeggiare nel centro storico di Serra San Bruno

Curiosità su Serra San Bruno

Il centro di Serra si divide in due zone, la più antica Terravecchia e la nuova Spinetto costruita dopo il terremoto del 1783. Entrambi i quartieri hanno una propria chiesa dedicata a Maria SS. Assunta.

La Chiesa di Maria SS. Assunta di Terravecchia, era conosciuta come la chiesa della panella, perchè qui avveniva la distribuzione del pane per i poveri da parte dei monaci certosini.

Nella Chiesa di Maria SS. Assunta di Spinetto ogni domenica e nei giorni festivi la confraternita celebra la coronella in latino.

Serra San Bruno è una meta prediletta per il turismo religioso, vanta nove chiese oltre alla Certosa, al Santuario di Santa Maria del Bosco e alle quattro sopra citate. Le altre tre, che non abbiamo visitato, sono la Chiesa di San Gerolamo, la Chiesa di San Rocco e la Chiesuleda.

Serra San Bruno - Le chiese del centro storico
Le chiese del centro storico

Oltre al Museo della Certosa, puoi visitare anche il Museo della Chiesa Matrice e il Museo della Confraternita di SS. Maria Assunta di Spinetto.

Serra è anche la città dei funghi. Ogni anno si organizza la festa del fungo, con escursioni micologiche, un mercatino dove poter acquistare prodotti tipici e artigianali e pranzi a prezzi convenzionati negli agriturismi e ristoranti del luogo.

Infine te la consiglio per la sua comodità nell’organizzare una gita improvvisata all’ultimo momento. Ogni volta che andiamo a Serra ci fermiamo al supermercato, prendiamo due panini con affettato e dopo la nostra passeggiata ci fermiamo all’area pic nic di Santa Maria del Bosco.

Se vuoi saperne di più, ti lascio anche il racconto di Roberta della sua Serra.

Cosa vedere nei dintorni di Serra San Bruno

A pochi km trovi Mongiana con le Reali Ferriere Borboniche, il Parco di Villa Vittoria e il laghetto di Sambuco. Dopo aver visitato Serra mi piace tornare a casa attraversando la Vallata dello Stilaro, che conduce verso il borgo di Stilo e la Cattolica, il Santuario di Montestella a Pazzano, le cascate e il Monastero di San Giovanni Theristis a Bivongi. Spostandoti invece verso il Mar Tirreno trovi Soriano Calabro.


Vuoi scoprire la mia bellissima Calabria?

Rimaniamo in contatto?

Ricevi tutti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovi anche su Facebook!

Leggi anche

Lascia un commento

error: Content is protected !!