I borghi dell’Istmo di Catanzaro: dal Mar Jonio al Tirreno

by Jamaluca
I borghi dell'Istmo di Catanzaro

Nell’Istmo di Catanzaro, il punto più stretto d’Italia che separa il Mar Jonio dal Mar Tirreno, si celano borghi dal passato glorioso con vari punti panoramici dai quali si possono ammirare i due mari e che regalano tramonti spettacolari sulle Isole Eolie e sull’Etna. Partendo dalla città capoluogo ti porto a scoprire in un viaggio itinerante i borghi dell’Istmo di Catanzaro giungendo fino a Lamezia Terme.

I borghi dell’Istmo di Catanzaro

Borgia

Visita il Parco archeologico di Scolacium, e poi dirigiti verso il centro storico. Il Duomo è stato restaurato da poco ed è uno dei più belli della provincia. Passeggia sul corso tra gli antichi palazzi nobiliari e visita anche le chiese dell’Immacolata e del Rosario.

I borghi dell'Istmo di Catanzaro - Parco Archeologico Scolacium
I borghi dell’Istmo di Catanzaro – Parco Archeologico Scolacium

San Floro

Prima di raggiungere il centro storico per visitare il Museo della Seta, fermati alla Cooperativa Nido di Seta per ammirare la bachicoltura e al Mulinum per degustare la pizza prodotta con i grani antichi macinati a pietra. Io l’ho conosciuto durante la festa della trebbiatura.

I borghi dell'Istmo di Catanzaro - Mulinum di San Floro
I borghi dell’Istmo di Catanzaro – Mulinum di San Floro

Girifalco

Girifalco conserva gli antichi palazzi nobiliari Staglianò e Ciriaco e il Palazzo Ducale e le bellissime chiese di San Rocco, del Rosario, dell’Addolorata e dell’Annunziata e di Santa Maria delle Nevi. Tra le fontane monumentali, la Cannaletta e la fontana barocca vicino alla Chiesa di San Rocco. Poi spostati su Monte Covello per una passeggiata al laghetto. Sai che la Brasilena nasce proprio qui?

Marcellinara

A Marcellinara puoi ammirare il palazzo baronale dei Sanseverino. Al suo interno è ancora ben conservato il cortile risalente al ‘400.

Caraffa di Catanzaro

Caraffa di Catanzaro è, insieme a Vena di Maida e Andali, un paese arbëreshë nella provincia catanzarese. Per conoscere la loro cultura italo-albanese visita l’Istituto della Cultura Arbëreshë dedicato a Giuseppe Gangale.

Settingiano

A Settingiano puoi ammirare i resti dell’antica Rocca Falluca, come quelli dell’antico monastero basiliano di San Giuliano e il Santuario della Madonna della Rocca.

Tiriolo

Salendo da Marcellinara, Tiriolo ti accoglie con i suoi simboli, le maschere apotropaiche e la pacchiana. Visita l’Antiquarium, il Museo regionale del costume e il parco Archeologico di Gianmartino. Non perderti il tramonto dal castello e la vista panoramica sui due mari.

Per conoscere Tiriolo ti invito a leggere anche La Pacchiana di Tiriolo e i miti e le leggende del Re Niliu, Arocha e Petraro, e Ulisse.

Tiriolo Urban Trekking
Vista panoramica serale su Tiriolo

Amato

Ad Amato ti aspetta il Museo del borgo, in cui sono esposti gli attrezzi della vita contadina, il Palazzo feudale dei Mottola e la Chiesa dell’Immacolata.

Miglierina

Miglierina ha due bellissime chiese, la Chiesa del Rosario o Santa Maria del Principio e la Parrocchia di Santa Lucia. Lungo il fiume Amato puoi ammirare l’antico mulino della famiglia Bruni.

Leggi anche: Miglierina: il borgo autentico dove ha inizio la mia avventura

Miglierina
I borghi dell’Istmo di Catanzaro – Miglierina

Cortale

Cortale è il paese natale del pittore Andrea Cefaly, e nella Chiesa Matrice puoi ammirare i suoi affreschi. Sono famose anche le sue fontane a tre e cinque canali.

Curinga

Nel territorio di Curinga si possono ammirare, oltre alle numerosissime chiese e ai palazzi, l’Eremo di Sant’Elia Vecchio, il millenario platano orientale, le Terme Romane di Curinga, il Forte Mezza Praja, la Duna fossile di Piana di Curinga risalente al neolitico, il Palazzo Ducale e Torre Normanna di Lacconia.

Feroleto Antico

Poco distante dal centro storico si trova il Santuario di Dipodi dal quale si può godere di una vista panoramica sulla Piana di Lamezia Terme.

Jacurso

Raggiungi Jacurso, il borgo del gelato artigianale. In via Nazionale trovi le gelaterie Il Massimo del gelato e Il Regno del gelato.

Maida

Fatti raccontare dagli abitanti del luogo la storica battaglia napoleonica che vide la sconfitta dei francesi in soli dieci minuti. Nella Chiesa di Santa Maria Cattolica si possono ammirare gli affreschi di Andrea Cefaly. Non andar via prima di aver visto il Castello e le grotte basiliane.

Angoli

Anche se Serrastretta si trova molto più in alto, molte sue frazioni ricadono nell’Istmo di Catanzaro. Da Angoli, il borgo della castagna, riesci a vedere dall’alto il Golfo di Sant’Eufemia.

Leggi anche: Angoli, il borgo della castagna

I borghi dell'Istmo di Catanzaro - Angoli
I borghi dell’Istmo di Catanzaro – Angoli

Ulisse nell’Istmo di Catanzaro

Nella ricostruzione del professor Armin Wolf nel libro Ulisse in Italia – Sicilia e Calabria negli occhi di Omero, Ulisse naufragò sulla costa tirrenica nell’area di Lamezia Terme, attraversò a piedi l’istmo seguendo il corso d’acqua dei fiumi Amato e Corace per poi ripartire verso Itaca.

La terra dei Feaci descritta da Omero si troverebbe in Calabria perchè è delimitata da due mari, ha la forma di uno scudo di Dipylon con le sue tipiche rientranze semicircolari nel punto più stretto tra il Golfo di Sant’Eufemia e il Golfo di Squillace e da Tiriolo si possono vedere i due mari.

Se sia vero oppure no, è bello pensare che Ulisse abbia attraversato l’Istmo di Catanzaro.

Se ti va leggi anche la storia dell’abito tradizionale calabrese della pacchiana che viene ancora indossato in quest’area del catanzarese.

Se ti è piaciuto condividilo su:

Leggi anche

Lascia un commento