Home Parco Nazionale della Sila Cosa vedere a Taverna: un viaggio nella città natale di Mattia Preti

Cosa vedere a Taverna: un viaggio nella città natale di Mattia Preti

by Maria Rita

Uno dei borghi da visitare nella provincia di Catanzaro e nel Parco Nazionale della Sila è Taverna.

Inutile dire che è uno dei miei preferiti, sono cresciuta a Taverna tra gite scolastiche e la festa di Gesù Bambino che si svolge a cavallo dell’Epifania. Lo scorso anno credo di esserci andata almeno quattro volte in due mesi.

Cosa vedere a Taverna
Taverna – Piazza del Popolo

Curiosità su Taverna

  • Taverna è la città natale di Mattia Preti, uno dei pittori calabresi e non solo più importanti della seconda metà del ‘600. Per approfondire: Mattia Preti: opere e luoghi da non perdere
  • E’ anche la città natale di San Falco, un monaco basiliano nato a Taverna nel X secolo. E’ Santo Patrono di Palena, una cittadina della provincia di Chieti in Abruzzo.
  • E’ stata sede vescovile con numerose chiese. Oggi se ne possono visitare sette.
  • E’ bandiera arancione del Touring Club.
San Falco Taverna
San Falco

Cosa vedere a Taverna

Piazza del Popolo

Piazza del Popolo è la piazza principale di Taverna, una culla d’arte con il Museo d’arte contemporanea all’aperto, il Museo Civico, la Chiesa di San Domenico e Palazzo Veraldi. Amo questa piazza, specie di sera, quando i borghi della Presila catanzarese diventano piccoli presepi nel buio.

Piazza del Popolo Taverna
Piazza del Popolo

Museo d’arte contemporanea all’aperto

Per gli amanti dell’arte contemporanea, Taverna è una meta imperdibile. Tra le opere del Museo d’arte contemporanea all’aperto la mia preferita è ovviamente quella realizzata da Michele Guerrisi dedicata a Mattia Preti. E ancora, la Primavera di Ercole Drei, presente anche all’interno del Museo Civico e altre opere di Salvatore Amelio, Pasquale Maria Cerra, Alessandro Monteleone, Alberto Mingotti, Francesco Guerrieri, Lia Drei, Giulio De Mitri e Antonio Saladino.

Mattia Preti
Mattia Preti

Museo Civico

Il Museo Civico di Taverna si trova all’interno del Convento Domenicano ed è suddiviso in due percorsi.

Il primo percorso è dedicato all’arte contemporanea con le opere di Carmelo Savelli, Ercole e Lia Drei, Francesco Guerrieri, Alfonso Frangipane, Angelo Savelli, Antonio Salatino, Mimmo Rotella e altri autori.

Taverna Museo Civico

Il secondo percorso invece riguarda le opere comprese tra il IV sec. a.C. e la fine dell’800 tra cui quelle realizzate da Gregorio e Mattia Preti, Marco MInniti, Antonio Del Bellis e Giovan Battista Spinelli.

Taverna Museo Civico Mattia Preti

Museo Civico di Taverna

  • Piazza del Popolo 14 – Taverna
  • Orari di apertura – Da martedì a domenica – 9.30-12.30/16.00-19.00
  • Per maggiori informazioni: Artè Società Cooperativa Sociale – Tel: 0961 023674 cell. 347 6097011 – email: artecoopsociale@gmail.com
  • Sito web Comune di Taverna

Vie della Poesia

Da Piazza del Popolo perdetevi nelle Vie della Poesia, Corso Mattia Preti e Via San Silvestro e soffermatevi a leggere alcuni testi incisi su terracotta di Alda Merini, Marcia Theophilo, Teresio Zaninetti, Dante Maffia, Giovanni Raboni e altri scrittori e poeti calabresi.

Le Chiese di Taverna

Chiesa di San Domenico

La Chiesa di San Domenico a mio parere è una delle più belle della Calabria, una chiesa monumentale con arte barocca e che custodisce non solo le 11 tele di Mattia Preti, e per questo definita Pinacoteca Pretiana, ma anche degli altari lignei, il soffitto a finti cassettoni, un organo del 1753 in legno intagliato e l’oratorio.

Chiesa di San Domenico
Chiesa di San Domenico

La costruzione della Chiesa si ha con la fondazione del cenobio dei Padri Domenicani il 4 gennaio 1464 ad opera di Fra Paolo da Mileto.

Tra le opere da ammirare:

  • la predica di San Giovanni Battista con autoritratto di Mattia Preti
  • il Martirio di San Sebastiano
  • la Madonna della purità
  • il Cristo fulminante
  • il Miracolo di San Francesco da Paola
  • gli affreschi di Giuseppe De Rosa raffiguranti scene di vita di San Domenico
  • la Pietà di Giovan Battista Ortega
  • l’Oratorio dedicato alla Madonna del Rosario
Taverna Oratorio San Domenico
Taverna – Oratorio dedicato alla Madonna del Rosario

Chiesa di Santa Barbara

Altra chiesa importante che custodisce le opere di Mattia Preti è la Chiesa di Santa Barbara. Non è facile trovarla aperta. Dopo tante volte a Taverna siamo riusciti a visitarla con un evento ad hoc che abbiamo realizzato in collaborazione con l’associazione Asperitas e la Cooperativa Artè.

La Chiesa di Santa Barbara fu costruita nel 1427 come convento francescano. Nel 1438 diviene chiesa arcipretale. All’interno si possono ammirare:

  • S. Martino Vescovo e santi attribuito a Gregorio Preti o ad altri artisti della scuola pretiana
  • Battesimo di Gesù di Mattia Preti
  • il paliotto con la Madonna col Bambino di Antonio da Serra del 1697
  • Estasi di S. Teresa sorretta da un angelo e i Ss. Francesco Saverio e Filippo Neri attribuita a Gregorio Preti
  • Madonna delle Grazie e i Ss. Giovanni Battista e Francesco attribuita a Santafede
  • Eterno Padre benedicente
  • Trinità con S. Barbara, S. Liborio e i santi martiri
  • Gloria di angeli adoranti di Mattia Preti e bottega
  • Presentazione al tempio di Mattia Preti
  • Crocifisso ligneo del ‘600 attribuito a Fra’ Umile da Petralia
  • Madonna col Bambino in gloria tra i Ss. Gaetano da Thiene e Francesco di Paola, di Matti Preti;
  • Patrocinio di Santa Barbara realizzata nel 1688
Chiesa di Santa Barbara Taverna

Da non perdere anche l’Oratorio della Confraternita del SS. Salvatore, con stalli di coro e alcune tele del ‘700.

Oratorio Chiesa Santa Barbara Taverna
Oratorio della Confraternita del SS. Salvatore

Chiesa di Santa Maria Maggiore

La Chiesa di Santa Maria Maggiore era la più antica chiesa di Taverna, fondata a seguito del trasferimento della popolazione dalla distrutta città medievale Taberna al Casale di Bompignano durante la prima metà del XV secolo. Nei secoli è stata colpita dal terremoto del 1883 e dall’alluvione del 1954.

Oggi si possono ammirare:

  • la Madonna del Carmelo e Santi
  • il busto con la reliquia di San Falco
  • il busto con la reliquia di San Fortunato
  • la pala della Madonna in Gloria
  • l’Oratorio della Confraternita della Beata Vergine del Monte Carmelo
Taverna Chiesa Santa Maria Maggiore
Oratorio della Confraternita del Carmelo

Altre chiese da visitare

Ma quante sono le chiese di Taverna? A quelle precedentemente descritte si aggiungono la Chiesa di San Martino, in cui venne battezzato Mattia Preti, la Chiesa di Santa Caterina, la Chiesa di S. Maria del Soccorso e la Chiesa di San Nicola. Quest’ultima ha le sembianze delle case antropomorfe con le facce buffe, le case Kodra di Civita.

Chiesa di San Nicola Taverna
Chiesa di San Nicola

Cosa vedere nei dintorni di Taverna

Il territorio di Taverna è molto ampio e si estende dalla cittadina fino ai villaggi turistici della Sila Piccola, Racise, Mancuso e Cutura.

Dove mangiare a Taverna

A Taverna trovate sia vari ristoranti che pizzerie. Se vi trovate di passaggio e scegliete di pranzare nella Sila Piccola consigliamo Villa Marinella, uno dei nostri ristoranti preferiti nella zona. Il ristorante è gestito dalla Famiglia Bianco e trova a Villaggio Racise, raggiungibile in 20 minuti circa dal paese.

Villa Marinella

  • Tel. 0961 922008
  • Via Nazionale – Villaggio Racise – Taverna
Villa Marinella – Villaggio Racise – Taverna

Vuoi scoprire la mia bellissima Calabria?

Rimaniamo in contatto?

Ricevi tutti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovi anche su Facebook!

Leggi anche

Lascia un commento

error: Content is protected !!