Home Parco Nazionale della Sila Villaggio Mancuso: la piccola Svizzera nella Sila Piccola

Villaggio Mancuso: la piccola Svizzera nella Sila Piccola

by Maria Rita

Villaggio Mancuso è una delle principali località turistiche della Sila Piccola, meta principale delle domeniche, Ferragosto e delle festività dei catanzaresi.

Villaggio Mancuso: la piccola Svizzera nella Sila Piccola

Sapete perchè il Villaggio Mancuso con le casette in legno sembra una tipica località delle Alpi? E’ grazie a Eugenio Mancuso e al suo essere proprietario di alcune segherie. La crisi del 1929 fu uno dei motivi che lo spinse a destinare le grandi riserve di legna e a chiamare le maestranze di Belluno per realizzare le casette in legno che somigliano tanto agli chalet di montagna alpini. Insieme alle casette poi furono costruiti la Rotonda e la chiesetta. Oggi invece trovate vari punti vendita di souvenir, sport e gastronomia locale, alberghi e ristoranti.

Cosa vedere a Villaggio Mancuso

Il Grande Albergo delle fate

La storia del Villaggio Mancuso è legata a doppio filo a quella dell’Albergo delle Fate.

Per anni è stato meta turistica di lusso per le vacanze in montagna e la grande richiesta di soggiorni contribuì alla costruzione del Grande Albergo delle fate.

Oggi è un luogo dell’abbandono e rientra tra i Luoghi del Cuore del Fondo Ambiente Italiano, ma provate a immaginare cosa poteva essere negli anni ’50-’60 e com’era trascorrere le proprie vacanze immersi nella natura incontaminata dei boschi della Sila con la piscina all’aperto e i campi di tennis e calcetto.

Negli anni sessanta l’Albergo delle Fate è stato frequentato da grandi attori ed è stato set cinematografico per gli esterni della Ballata dei Mariti.

Le pareti dell’albergo sono rivestite con le stoffe realizzate dagli artigiani di San Giovanni in Fiore e Longobucco.

Per approfondire: Il Grande Albergo delle Fate: la magia nei boschi della Sila

Villaggio Mancuso - Albergo delle Fate
Villaggio Mancuso – Albergo delle Fate

La Rotonda

La Rotonda è il secondo simbolo del Villaggio ed è sia bar che ristorante. All’interno sono esposte alcune foto degli anni in cui questa zona era fiorente, quando la sera si ballava fino a tarda notte e la piazzetta era gremita di persone.

Villaggio Mancuso - Rotonda
Villaggio Mancuso – Rotonda

La chiesetta

E poi c’è la chiesetta dedicata a Santa Maria degli Angeli a cui sono particolarmente affezionata. Ho una piccola cicatrice sulla fronte che mi ricorda ogni giorno le nostre domeniche trascorse in Sila e la caduta provocata giocando nel giardino di questa chiesa.

Villaggio Mancuso - Chiesetta
Villaggio Mancuso – Chiesetta

Cosa fare a Villaggio Mancuso

Nella Riserva Naturale Poverella-Villaggio Mancuso ci sono numerosi sentieri per fare escursioni a piedi e in mountain bike sui sentieri che portano verso Roncino, Buturo e Monaco. Tra questi, consiglio il percorso di un’ora all’interno del Centro Visite Garcea dove, nel silenzio assoluto, si possono incontrare gli scoiattoli neri, i gufi reali, i cervi e i daini. A due passi si trova anche il Lago del Passante. Se invece volete raggiungere Taverna vi aspetta il Museo Civico con le opere di Mattia Preti.

Dove si trova Villaggio Mancuso

Il Villaggio si trova a 1289 metri nella Sila Piccola e dista 20 minuti dal comune di Taverna e poco meno di un’ora da Catanzaro.

Per saperne di più leggi anche Sila Piccola: mini guida su cosa fare, vedere e dove mangiare

Vuoi scoprire la mia bellissima Calabria?

Rimaniamo in contatto?

Ricevi tutti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovi anche su Facebook!

Aggiornato il

Leggi anche

1 commenta

Denise 27 Maggio 2020 - 21:25

La Calabria è una regione spettacolare, un vero gioiello di natura e prelibatezze nostrane, amata in tutto il mondo ❤️

Ripeti

Lascia un commento