Home Umbria La Chiesa di Santa Maria sopra Minerva ad Assisi

La Chiesa di Santa Maria sopra Minerva ad Assisi

by Maria Rita

Non tutti sanno che ad Assisi, in Piazza del Comune dietro le colonne del Tempio di Minerva si nasconde un meraviglioso scrigno: la Chiesa di Santa Maria sopra Minerva.

Storia e curiosità sul Tempio di Minerva

La costruzione del Tempio di Minerva fu finanziato da Gneo Cesio Tirone e Tito Cesio Prisco.

Il tempio era dedicato a Ercole, di cui è stata rinvenuta una lapide, anche se in molti attribuirono il culto alla Dea Minerva.

Nel corso dei secoli il Tempio di Minerva subì varie modifiche e fu adibito a varie funzioni: da Chiesa di San Donato nell’alto medioevo, passò all’ordine benedettino, poi divenne carcere comunale accanto al Palazzo del Capitano e nuovamente fu riaperta al culto religioso, fino al 1539, anno in cui Papa Paolo III la dedicò alla Vergine Maria prendendo il nome di Chiesa di Santa Maria sopra Minerva.

Durante il suo viaggio in Italia, Johann Wolfgang von Goethe visitò Assisi il 26 ottobre 1786 e definì il Tempio di Minerva “il primo monumento dell’antichità completo che avesse mai visto”.

Dal 1613 e ancora oggi la Chiesa è affidata ai Frati del Terzo Ordine Regolare di San Francesco.

Tempio di Minerva Assisi

La Chiesa di Santa Maria sopra Minerva

All’esterno, Il Tempio di Minerva conserva ancora il suo assetto originario caratterizzato da sei colonne che sorreggono il frontone triangolare.

La Chiesa di Santa Maria sopra Minerva ha un’unica navata ed è una meraviglia per la ricchezza di decorazioni, forse la più ornata di tutta Assisi oltre alla Basilica Inferiore. I frati francescani la restaurarono in stile barocco e la direzione dei lavori fu affidata all’architetto Giacomo Giorgetti.

Sulla volta a botte si possono ammirare gli affreschi della Gloria di San Filippo e Virtù Cardinali e Teologali realizzati nella metà del XVIII secolo da Francesco Appiani.

Chiesa Santa Maria sopra Minerva Assisi

L’altare è caratterizzato da quattro colonne rivestite di stucco e oro, e al centro è posta la statua della Vergine.

Sul frontone invece è raffigurato Dio con gli angeli, realizzato da Giacomo Giorgetti.

Chiesa Santa Maria sopra Minerva Assisi

Altre opere risalenti al 1764 si trovano sugli altari laterali: la Morte di sant’Andrea Avellino di Antonio Maria Garbi e il Transito di san Giuseppe di Martin Knoller.

Potrebbe interessare anche: Cosa vedere in Umbria: 5 giorni tra Assisi, Spoleto e la Valnerina


Rimaniamo in contatto?

Per ricevere tutti gli aggiornamenti del blog, iscrivitevi al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovate anche su Facebook!

Leggi anche

Lascia un commento