Home Tesori di Calabria Moscato di Saracena: visita e degustazione alle Cantine Viola

Moscato di Saracena: visita e degustazione alle Cantine Viola

by Maria Rita
Moscato di Saracena - Cantine Viola

Dico sempre che sono nata astemia e morirò astemia. Non ho mai bevuto vino e non ne sopporto l’odore. Per il matrimonio, gli organizzatori del ristorante hanno annotato su più fogli che “la sposa richiede solo brachetto, dall’aperitivo alla torta”. Ma se volete invitarmi ad una degustazione, l’importante è che sia dolce. Ho assaggiato per la prima volta il Moscato di Saracena nelle Cantine Viola grazie a Giulia, sommelier e blogger de Il calice di Ebe dopo aver trascorso la mattina in uno dei sentieri più belli del Parco Nazionale del Pollino tra Castrovillari e Morano Calabro, durante il blog tour organizzato da Francesca Milione. Da allora, questo è l’unico vino che bevo oltre al brachetto.

Moscato di Saracena - Cantine Viola
Moscato di Saracena – Cantine Viola

Moscato di Saracena

Il Moscato di Saracena si differenzia da tutti gli altri tipi di vini passiti per il processo di vinificazione. Il Moscatello di Saracena, un vitigno autoctono, viene raccolto nel mese di settembre e fatti appassire per un mese, grappolo per grappolo, giusto il tempo di aspettare ottobre per la raccolta delle uve bianche guernaccia e malvasia per la produzione del mosto.

Al mosto concentrato vengono aggiunti i chicchi dell’uva passita, selezionati uno ad uno e schiacciati a mano dalle donne del paese per evitare la rottura dei semini.

Moscato di Saracena - Cantine Viola
Moscato di Saracena – Cantine Viola
Il Moscato di Saracena, amato dai Papi tanto da essere inserito tra i vini dell’Enoteca Pontificia, è anche al centro dell’attenzione di Norman Douglas nel suo libro Old Calabria.
 
Cantine Viola
 
Il Moscato di Saracena, quasi passato nel dimenticatoio delle tradizioni popolari e a rischio di estinzione se non per la produzione familiare, ha visto la sua rinascita grazie alla famiglia Viola. Il Signor Luigi, dopo 35 anni tra i banchi di scuola, decide di dedicarsi a tempo pieno al recupero e alla valorizzazione di questo vino insieme alla moglie e ai figli Roberto, Alessandro e Claudio. Nascono così le Cantine Viola.
Nel 1999 il Signor Luigi decide di commercializzarlo e farlo conoscere al grande pubblico.
 
Moscato di Saracena - Cantine Viola
Moscato di Saracena – Cantine Viola

Il Moscato di Saracena ha un gusto dolce e raffinato e si consiglia di accompagnarlo con la pasticceria secca (pasta di mandorle, i bocconotti di pastafrolla con marmellata d’arancia), con la macedonia di frutta e frutta secca. Per il salato invece si consiglia il gorgonzola.

Moscato di Saracena - Cantine Viola
Moscato di Saracena – Cantine Viola

Vi consiglio di leggere anche questo bellissimo articolo di Giulia Moscato al governo di Saracena, il passito dei Papi

 

Sito Ufficiale Cantine Viola

Leggi anche

1 commenta

Giro d’Italia… del vino: 20 regioni tutte da bere | Maraina in viaggio 13 Ottobre 2018 - 7:01

[…] Infine, va ricordato un vino dolce delle pendici del Pollino: il Moscato di Saracena, di cui parla Jamaluca sul suo blog. […]

Ripeti

Lascia un commento