Grotta del Romito: la preistoria nel Parco Nazionale del Pollino

by Jamaluca
Grotta del Romito

Sul versante calabrese del Parco Nazionale del Pollino, precisamente nel comune di Papasidero, si trova uno dei siti preistorici più antichi d’Europa, la Grotta del Romito.

Scoperta nel 1961, gli scavi proseguirono fino al 1970 grazie al contributo dell’archeologo Paolo Graziosi, mentre dal 2000 continuano con il Professor Fabio Martini.

Visitare la Grotta del Romito

L’Antiquarium

Presso la biglietteria trovi tre stanze adibite a museo. Oltre ai pannelli che spiegano la scoperta della Grotta del Romito, e la storia del Paleolitico e Neolitico in Calabria, sono stati collocati tanti reperti rinvenuti durante gli scavi, pietre, ossa e i calchi di Romito 7 e Romito 8. Nella terza sala sono esposte le opere contemporanee realizzate nel 2011 in occasione del cinquantesimo anniversario dalla scoperta del graffito del Bos primigenius.

Grotta del Romito - calchi di Romito nell'Antiquarium
Grotta del Romito – calchi di Romito nell’Antiquarium

La Grotta del Romito

La Grotta del Romito è stata casa e riparo, nonostante sia mutata nel tempo sopravvivendo alle intemperie atmosferiche e ai terremoti, un luogo dove ancora oggi si riesce a cogliere la spiritualità dei monaci basiliani che vivevano nell’antico territorio di Mercurion.

All’esterno della grotta si possono ammirare le incisioni rupestri, tra le quali spicca il famoso graffito Bos Primigenius.

Gli scavi nella grotta hanno portato alla luce reperti paleolitici che risalgono al periodo compreso tra i 23 mila e i 10 mila anni fa. Al suo interno ci sono ancora grandi quantità di ossidiana, forse perchè un tempo era una tappa fondamentale nel commercio tra i due mari.

Grotta del Romito
Grotta del Romito
Grotta del Romito
Grotta del Romito

Nel corso degli anni sono stati trovate le antiche sepolture risalenti a 10500 anni fa. Tra queste, la scoperta di un giovane di 12 anni risulta essere stata la più bella. Lo scheletro era ricoperto da 1000 conchiglie e indossava dei bracciali e delle cavigliere.

Grotta del Romito - calchi delle antiche sepolture
Grotta del Romito – calchi delle antiche sepolture

Bos Primigenius: il graffito del bue

Davanti al grande masso di oltre due metri di lunghezza, provo a immaginare un uomo, vissuto durante il Paleotico superiore, rimasto talmente affascinato dalla grandezza di un uro tanto da scolpirne l’immagine su una pietra.

Lo stupore sta nella perfezione delle proporzioni, nella prospettiva del movimento e nei dettagli della bocca e delle zampe. Più in basso si nota anche la parte superiore di un altro piccolo bovide.

Grotta del Romito - Bos Primigenius
Grotta del Romito – Bos Primigenius

La stessa immagine la puoi vedere riprodotta nel Museo Nazionale di Reggio Calabria.

Su un altro masso invece sono stati riprodotti dei segni lineari.

Grotta del Romito: prezzi e orari

Il prezzo del biglietto è di 4 euro mentre gli orari di visita sono dalle 9.30 alle 18 durante il periodo estivo, e dalle 10 alle 16.30 nel periodo autunno-primavera. Per maggiori dettagli contatta telefonicamente il numero 0981-83078.

Rafting con partenza dalla Grotta del Romito

Se siete appassionati di sport e natura, prima o dopo la visita, potreste organizzare una discesa in gommone sul Fiume Lao. Uno dei punti di partenza si trova a due passi dalla grotta e raggiunge il borgo di Papasidero passando sotto il Santuario di Santa Maria di Costantinopoli.

Come arrivare alla Grotta del Romito

La Grotta del Romito si raggiunge facilmente dall’Autostrada con uscita a Mormanno, mentre se ti trovi nella zona costiera dista circa 30 km da Scalea.

Cosa vedere nei dintorni della Grotta del Romito

Oltre a visitare la Grotta del Romito potete raggiungere anche i borghi di Mormanno dove si trova l’unico faro in montagna, e Papasidero con il Santuario di Santa Maria di Costantinopoli e la Cappella di Santa Sofia, Morano Calabro e Civita, famosa per le caratteristiche Case Kodra.

A Campotenese trovate anche il Parco della Lavanda

Scopri cosa vedere nel Parco Nazionale del Pollino.

Se ti è piaciuto condividilo su:

Leggi anche

Lascia un commento