Home Parco Nazionale della Sila Camigliatello Silano: consigli su cosa vedere e dove mangiare

Camigliatello Silano: consigli su cosa vedere e dove mangiare

by Maria Rita

Qual’è la località montana più famosa della Calabria e del Sud Italia? Sono sicura che il primo pensiero va dritto dritto a Camigliatello Silano.

La fama di Camigliatello come meta turistica si deve a Michele Bianchi che sul finire degli anni ’20 contribuì alla valorizzazione della Sila con la costruzione della linea ferroviaria tra Cosenza e San Giovanni in Fiore.

Anche per noi è una meta che frequentiamo abbastanza spesso quando ci dirigiamo nella Sila Grande e ci capita anche di andarci più volte nello stesso periodo complici escursioni di trekking o gite fuori porta e week end in Calabria.

Cosa vedere a Camigliatello Silano

Camigliatello è una cittadina abbastanza piccola che si gira in poco tempo lasciando tutto il tempo alla visita delle attrazioni nei dintorni.

Via Roma

Passeggiando per Via Roma, il corso principale di Camigliatello, si possono ammirare le numerose vetrine dei negozi che spaziano dall’artigianato locale, con i corredi e gli arazzi realizzati a Longobucco, souvenirs e abbigliamento, alla gastronomia tipica dove poter degustare il famoso caciocavallo silano DOP.

Il mio preferito è Il Negozio di Natale, dove si respira la magia tutto l’anno.

Camigliatello Silano
Camigliatello Silano

Chiesa dei Santi Biagio e Roberto Abate

All’interno della Chiesa dei Santi Biagio e Roberto Abate, costruita nel 1931, si può ammirare il mosaico realizzato da Ugolino da Belluno nel 1980.

Camigliatello Chiesa dei Santi Biagio e Roberto Abate
Camigliatello – Chiesa dei Santi Biagio e Roberto Abate

Torre Camigliati e il Parco Old Calabria

Torre Camigliati, oltre ad essere la sede del Parco letterario Old Calabria dedicato a Norman Douglas, è una delle residenze baronali storiche presenti in Sila e oggi monumento di interesse nazionale.

La famiglia Barracco, proprietaria della tenuta, fu una delle più importanti famiglie nobiliari del Regno delle Due Sicilie e del Regno d’Italia e tra i grandi proprietari terrieri d’Italia.

Vale la pena raggiungerla anche per una semplice passeggiata nel parco naturale privato di 60 ettari. Nella parte anteriore ci sono ancora i caratteristici casolari.

Torre Camigliati Camigliatello Silano
Torre Camigliati Camigliatello Silano

Cosa vedere nei dintorni di Camigliatello Silano

Nei dintorni di Camigliatello Silano si possono visitare:

  • il Monumento a Nicola Misasi, il Cantore della Sila, nella vicina località Fago del Soldato
  • la Nave della Sila, il Museo-Narrante dell’Emigrazione ospitato nell’antica vaccheria del Parco Old Calabria (al momento non visitabile)
  • il lago Cecita, il più grande invaso artificiale della Calabria, e il Centro Visite Cupone
  • la Fossiata e l’Arboreto del Parco con il laghetto di Macchialonga
  • l’antico borgo di Longobucco
  • la Riserva Naturale di Fallistro e i Giganti della Sila, alberi ultracentenari alti fino a 45 metri
  • il laghetto di Ariamacina dove poter praticare birdwatching
  • Monte Botte Donato, Monte Curcio e Monte Scuro percorrendo la Strada delle Vette
  • Lorica e il Lago Arvo
  • San Giovanni in Fiore con l’Abbazia Florense
  • centro storico di Cosenza

Cosa fare a Camigliatello Silano in estate

Oltre alle passeggiate tra i laghi, Camigliatello ha un parco fluviale con tre sentieri di circa 2,5 km ciascuno:

  • Il sentiero arcobaleno parte da viale Falcone-Borsellino nei pressi dell’ex bivio della S.S. 07 e raggiunge l’Antica Sorgente di Fiuggi.
  • Il sentiero salute è un percorso ad anello nella Riserva Biogenetica Tasso.
  • Il sentiero delle fontane 

Dalla stazione ferroviaria è possibile fare un giro sul Treno della Sila.

Non perdetevi poi le feste e le sagre che ogni anno accolgono tantissime persone da tutta la regione, come la Sagra del Fungo o la Sagra della Patata Silana.

Cosa fare a Camigliatello Silano in inverno

Insieme a Lorica e a Villaggio Palumbo, Camigliatello Silano rientra nel complesso sciistico della Sila.

Dal Rifugio Tasso, a un km dal centro, si può raggiungere con la cabinovia Monte Curcio fino a 1768 metri di altitudine dove sono presenti due piste da sci, la rossa di 2050 metri e la blu di 2220 metri e la pista per lo sci da fondo che segue il tracciato della Strada delle Vette.

Camigliatello Silano con bambini piccoli

L’ultimo week end a Camigliatello è stata un’esperienza del tutto nuova. Ci siamo adeguati alle esigenze di un bambino che ha poco più di un anno. Oltre alle infinite passeggiate su via Roma, ci siamo diretti nel vicino Centro Visite Cupone e al Lago Cecita.

A Camigliatello vicino la chiesa trovate anche un piccolo parco giochi e le giostrine.

Dove dormire a Camigliatello Silano

Torniamo sempre nei posti in cui ci troviamo bene e consigliamo a chi vuole trascorrere un week end a Camigliatello l’Hotel Meranda.

Lo preferiamo per la sua posizione centrale, per il parcheggio gratuito e per la possibilità di poter usufruire del ristorante con la mezza pensione o pensione completa.

Dove mangiare a Camigliatello Silano

Se volete mangiare all’aperto e non avete avuto il tempo di preparare il vostro pranzo per il pic nic fermatevi dalla famiglia Campanaro dove, oltre a souvenirs della gastronomia calabrese, potete scegliere tra vari salumi e formaggi locali per creare il vostro panino da asporto.

Se invece volete mangiare in ristoranti o pizzerie c’è vasta scelta. Noi abbiamo sempre mangiato nel ristorante dell’Hotel Meranda usufruendo della pensione completa, una soluzione ottimale per chi ha bambini piccoli e non vuole allontanarsi dal centro. In alternativa, potete optare anche per la mezza pensione o mangiare in altri locali presenti su via Roma.

Dove si trova Camigliatello Silano

Camigliatello si trova a circa 30 km da Cosenza ed è una località di Spezzano della Sila.

Come raggiungere Camigliatello Silano

La strada più comoda per raggiungere Camigliatello è la SS 107 che collega Paola a Crotone. Se siete sul versante tirrenico conviene salire da Cosenza Nord, se invece siete sul versante jonico da Crotone. In quest’ultimo caso consiglio una sosta a Santa Severina, Caccuri e San Giovanni in Fiore.

In alternativa si può percorrere la strada che collega la Sila Grande alla Sila Piccola passando per Lorica e il Lago Arvo.


Vuoi scoprire la mia bellissima Calabria?

Rimaniamo in contatto?

Ricevi tutti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al Canale Telegram e alla Newsletter! Mi trovi anche su Facebook!

Leggi anche

1 commenta

rocco pasquale restagno 25 Settembre 2020 - 11:28

bravissima ti occupi di molti aspetti che ti fanno onore. anch’io sono super innamorato della calabria ed in particolare della Sila dove fino all’eta’ di 15 anni ho potuto godere di quella natura incontaminata e di spazi grandi e suggestivi . attualmente l’eta che avanza e la perdita di contatti non mi consentono ulteriori visite in quel territorio meraviglioso.
Complimenti per il tuo impegno CIAO Tu Taverna Io Sersale

Ripeti

Lascia un commento

error: Content is protected !!